Carissimi, La   romeria   di   maggio   è   una   visita   alla   Madonna   fatta   con   amore   filiale.   San   Josemaría   vi   recitava   le   tre   parti   del   Rosario:   la prima,   mentre   si   avvicinava   a   piedi   al   santuario;   la   seconda   -   in   genere   la   parte   del   giorno,   con   le   litanie   lauretane   -,   all'interno   del santuario oppure davanti all'immagine della Vergine che si era recato a visitare; la terza, mentre ritornava. Può   essere   l'occasione   per   offrire   alla   Madonna   piccole   mortificazioni   per   le   necessità   personali   e   di   tutta   la   Chiesa:   percorrere   a piedi   almeno   l'ultima   parte   del   tragitto,   accettare   con   gioia   le   scomodità   del   cammino   o   l'inclemenza   del   tempo;   privarsi   del piccolo refrigerio che è normale fare durante una passeggiata, ecc. La   romeria   di   maggio   riveste   un   profondo   spirito   apostolico.   San   Josemaría   incoraggiava   a   farla   in   compagnia   di   amici   o   parenti e ad approfittarne per suggerire loro qualche passo avanti nella vita cristiana.
Mons. Giovanni Bartolini